LE OPERE DEGLI AUTORI CHE HANNO PARTECIPATO
AI LAVORI DEL LABORATORIO DI CULT 052 FIAF



















































































XIII´ PENISOLA DI LUCE - SESTRI LEVANTE




Ogni qualvolta si progetta un´attivitā che coinvolge i Laboratori inevitabilmente si devono affrontare i problemi che pongono grandi numeri.
Si voleva, per il Festival "La penisola di luce" di Sestri Levante fare una proiezione di qualche Laboratorio sul tema de "L´effimero e l´eterno", ma con la partecipazione di 20 Laboratori di 8 Regioni ne č uscito un lungometraggio (105 minuti).


Tanti sono gli aspetti che qualificano un progetto fotografico a tema dato, ma quello che raramente viene valorizzato è il complesso dei contenuti che le opere comunicano e quindi le declinazioni tematiche con le quali è stato affrontato il tema.
Al fine di dare un primo assaggio di quello che in questa seconda presentazione (dopo il il Festival FacePhotoNews di Sassoferrato) ne è uscito, ho raccolto questo elenco schematico degli aspetti che sono stati trattati:

Dimensione collettiva: La ciclicità esistenziale di tutti gli esseri viventi; Il naturale; L´artificiale; L´archetipo; La memoria; I siti archeologici; Il trascendente; La guerra e i sacrari; Il perpetuarsi della legge di Natura, indifferente alla storia umana;

Dimensione individuale: Il dramma del nascere e morire; Le stagioni della vita e la morte; Il richiamo del passato; Il dramma della malattia; I mutamenti del corpo; I vizi e le dipendenze; La dimensione sospesa del viaggiare; La vita di coppia e la scomparsa dell´amato; L´amore per l´animale.

Dimensione della natura umana: La procreazione; I passaggi generazionali; Il dramma dell´esistenza a termine; La violenza sulla donna; La solidarietà; La ribellione; Il sogno; Le pulsioni dall´istante all´eterno; Il mistero dell´alterità.

Dimensione artistica: La percezione e il simbolo; La fragilità della bellezza; Le cose che restano e il simulacro; L´imbalsamazione; L´usura di senso del simbolo e la sua morte; L´apparire e l´essere/la maschera e l´identità; La realtà e l´apparenza; Il fotografico rivelatore del fugace; L´incompiuto; L´evanescente; L´iperreale; Il ritorno del morto; Il flash back; La sparizione dal mondo e l´oblio; L´eterno che è nell´effimero; La sospensione dei sentimenti; Le passioni portano all´eterno.

Come vedete "L´effimero e l´eterno" ha messo in moto l´immaginario creativo dei partecipanti ai LAB Di Cult FIAF e dato l´occasione di tornare riflettere su aspetti profondi della nostra vita e di quella del mondo.

Silvano Bicocchi (Direttore Dipartimento Cultura FIAF)








X´ FACE PHOTO NEWS - SASSOFERRATO






















CONTRIBUTI ALLO SVILUPPO DEL CONCEPT


Riporto di seguito i link al blog Agorà Di Cult dove potete leggere il post di avvio dei Laboratori e i contributi allo sviluppo e all´elaborazione del concept:








PRESENTAZIONI DEL LABORATORIO























MODALITA´ DI PARTECIPAZIONE
E PREPARAZIONE DEI LAVORI


Il Dipartimento Cultura FIAF ha proposto il tema "L´effimero e l´eterno" per i Laboratori Di Cult che opereranno fino alla metà del 2019.

Nelle province di Firenze, Siena e Arezzo è attivo il Lab Di Cult 052 coordinato da Marco Fantechi (docente e tutor fotografico FIAF) con la collaborazione di Lia Mucciarini (animatrice culturale FIAF) e di Antonio Desideri (collaboratore del Dipartimento Cultura FIAF).

Saranno svolte delle presentazioni del progetto presso i Gruppi Fotografici che ne faranno richiesta. Nel corso degli incontri si condivideranno le idee e si discuteranno i contributi già pervenuti al fine di stimolare riflessioni e approfondimenti sul tema. I lavori presentati, anche solo a livello di bozza, potranno essere esaminati nell´ottica di un tutoraggio condiviso in modo da essere di crescita per gli autori e di spunto per chi è ancora alla ricerca di un concept per lo sviluppo di un proprio lavoro.

Per iniziare il percorso laboratoriale nel Lab Di Cult 052 FIAF
inviare idee, fotografie o anche semplici riflessioni sul tema a




Il tema dovrà essere sviluppato nell´ottica della realizzazione di un dispositivo visivo o narrativo per mezzo del quale ogni autore proporrà il proprio personale concept ad interpretazione de "L´effimero e l´eterno".

Per la partecipazione alle mostre, come praticato negli scorsi anni, i lavori definitivi saranno stampati su un pannello in forex 70x100 cm. per il quale l´autore stesso potrā proporre il formato e la disposizione delle immagini. Salvo particolari esigenze, al fine di non dover utilizzare immagini di dimensioni troppo ridotte, si consiglia di strutturare i lavori in modo da non superare le 10-12 fotografie.

La partecipazione è aperta a tutti e non è richiesto alcun contributo se non per la stampa dei pannelli in forex per le mostre e per la realizzazione di un eventuale catalogo conclusivo contenente tutti i lavori.







VISIBILITA´ DELLE OPERE REALIZZATE


Le opere realizzate troveranno visibilità in momenti espositivi nell´ambito dei Festival di fotografia collegati al circuito dei Laboratori del Dipartimento Cultura FIAF: FacePhotoNews di Sassoferrato (Ancona) a giugno, PhotoHappening di Sestri (Genova) a luglio, PhotoFest di Carpi (Modena) ad ottobre e ColornoPhotoLife presso la Reggia di Colorno (Parma) a novembre. Dal mese di giugno 2019 affiancheremo le mostre nazionali con almeno una mostra locale in ogni provincia interessata al progetto.

Inoltre tutte le opere realizzate avranno visibilità nel blog "Agorà Di Cult" del Dipartimento Cultura FIAF e sulle pagine web di "Slow Watching Photo-art Movement".














Slow Watching Photo-art Movement
aderisce al progetto
La cabina di regia per la fotografia
del Ministero dei Beni e
delle Attività Culturali e
del Turismo (MiBACT)